PONTE MEDIEVALE - Geometra Mario Vassallo

Vai ai contenuti
"Sul sentiero dei ricordi"
Mario Vassallo


CLICCA L'IMMAGINE SOPRAPER TORNARE INDICE CAPITOLI

PONTE MEDIEVALE




Misura in lunghezza un centinaio di metri ed è largo meno di due; è costruito su dieci arcate non omogenee, con pavimentazione in acciottolato e parapetti in muratura lapidea parzialmente diruti.
Le sette arcate centrali presentano caratteristiche simili (corda di 6 metri, copertura orizzontale e rettilinea, muratura e materiali indentici), mentre quelle più esterne sono più larghe ed irregolari.


La prima a Levante piega leggermente contro il senso di discesa della corrente ed ha la tipica forma "a schiena d’asino", con altezza ed ampiezza superiore alle altre.
Le due arcate a Ponente, parzialmente interrate, mostrano una campata maggiore rispetto a quelle centrali, ma inferiore alla prima del lato orientale.
Tale ponte è stato costruito lungo il tracciato della via Julia Augusta ed anticamente ritenuto romano.
Studi successivi hanno permesso di riconsiderarlo di epoca medioevale, sebbene mantenendo analogie con costruzioni romane per quanto riguarda i piedritti delle pile di sostegno.


Secondo tali studi sarebbe stato realizzato attorno al XII – XIII secolo, con opere di completamento attorno ai primi secoli dell’era moderna.
La sua caratteristica ed indomita presenza lungo la Valle del Merula, ai piedi del poggio del Castello di Andora, è ormai rovinata da tempo dall’attraversamento di tubazioni metalliche arrugginite "appese" sopra alle arcate.




VIDEO



IL PONTE MEDIEVALE

CLICCA L'IMMAGINE SOPRAPER TORNARE INDICE CAPITOLI

Torna ai contenuti