FONTANA MEDIEVALE - Geometra Mario Vassallo

Vai ai contenuti
"Sul sentiero dei ricordi"
Mario Vassallo


CLICCA L'IMMAGINE SOPRAPER TORNARE INDICE CAPITOLI

LA FONTANA




Venne costruita in corrispondenza di una sorgiva e dotata di una capiente vasca a base rettangolare, profonda più di tre metri.
La muratura è realizzata in conci di pietra ben lavorati, secondo una tecnica del medioevo e databile ai secoli XII e XIV.
La facciata è caratterizzata da un’apertura con arco a tutto sesto che delimita la copertura a botte del vano della vasca, mentre in basso si trova un parapetto, solo in parzialmente originale.
La copertura in lastre di ardesia del tettuccio a due spioventi è un rifacimento moderno sulle tracce di quella primitiva, rinvenuta nel restauro del 1963.
Tali opere di restauro furono necessarie al fine di impedire il crollo della volta, a seguito delle spinte dovute al carico causato dalla caduta di terrazzamenti superiori e della vegetazione spontanea.
Anticamente la fontana non era compresa entro le mura del "castrum" e poteva così servire con la sua acqua sia ai bisogni dei viandanti e dei pellegrini di passaggio lungo la vicina via Julia Augusta, sia alle necessità del borgo sorto all’ombra dell’imponente porta - torre.


CLICCA L'IMMAGINE SOPRAPER TORNARE INDICE CAPITOLI

Torna ai contenuti